Questo negozio online utilizza cookie per garantire un’esperienza ottimale di shopping. In questo modo le informazioni sulla sessione o le impostazioni di lingua vengono memorizzati sul tuo computer. Senza i cookies, la funzionalità del negozio online è limitata. Se non sei d'accordo, per favore clicca qui.

Condizioni generali

Condizioni generali di vendita e consegna


1. Considerazioni generali e ambito di applicazione

Le Condizioni Generali valgono per tutte le società di SERTO Group (SERTO AG, SERTO GmbH, SERTO S.A.R.L., EXMAR GmbH, SERTO Italiana S.r.l. e SERTO CZ s.r.o.), nel seguito denominata "Fornitore". Le offerte, le conferme d'ordine, le consegne e le prestazioni avvengono esclusivamente nel quadro delle presenti Condizioni. Modifiche e integrazioni da parte del committente/compratore/richiedente, o altre condizioni da questi applicate e in contrasto con le presenti, sono valide solo se da noi espressamente e singolarmente confermate per iscritto. Con l'assegnazione dell'ordine, e comunque al più tardi con il ricevimento della merce, si considerano accettate da parte del compratore le Condizioni Generali di Vendita e Consegna.

2. Offerta e stipula del contratto

Le nostre offerte si intendono senza impegno. Gli incarichi assegnati per iscritto, verbalmente o telefonicamente diventano vincolanti nei nostri confronti solo in seguito alla nostra conferma d'ordine scritta. In caso di produzione sulla base di disegni/modelli forniti dal cliente, ci riserviamo una tolleranza nella quantità di consegna del 10 % in più o in meno. (In caso di quantità d'ordine inferiori a 10 pezzi, ci riserviamo una tolleranza nella quantità di consegna di 1 pezzo in più o in meno).

In caso di ordinazioni eseguite a fronte della nostra documentazione nella relativa versione più aggiornata, ad esempio cataloghi, listini prezzi o prospetti, è necessario tenere in considerazione che, salvo quanto diversamente ed esplicitamente concordato e salvo diciture specifiche nella documentazione stessa, le indicazioni ivi contenute (soprattutto per quanto riguarda i dati tecnici) non sono vincolanti. Inoltre le nostre indicazioni contenute nella documentazione, ad esempio nei cataloghi o nei prospetti, sono da intendersi come un invito alla richiesta di un'offerta. Un vincolo contrattuale da parte nostra necessita di una conferma d'ordine scritta, in cui siano altresì definiti gli estremi dell'obbligo contrattuale. Qualora nella conferma d'ordine siano riportati dati che non corrispondono all'offerta in possesso del committente/compratore/richiedente e, in tal caso, qualora questi ritenga che il contratto non debba essere stipulato a tali condizioni differenti, egli dovrà darne immediata comunicazione. Integrazioni, modifiche e accordi accessori eseguiti in un secondo momento necessitano della forma scritta. Qualora la solvibilità o la situazione patrimoniale del committente/compratore/richiedente subisca, in seguito alla stipula del contratto, variazioni significative tali da mettere a rischio il nostro diritto al corrispettivo, sarà nostra facoltà rifiutare l'adempimento del contratto da parte nostra fino a quando il committente/compratore/richiedente non avrà saldato il corrispettivo o fornito le relative garanzie. Qualora il committente/compratore/richiedente non sia nelle condizioni di fornire le garanzie richieste entro un termine adeguato, sarà nostro diritto recedere dal contratto.

3. Prezzi / consegna

I prezzi del Fornitore da SERTO GmbH, SERTO S.A.R.L., SERTO Italiana S.r.l. e EXMAR GmbH sono espressi in euro (€), i prezzi indicati da SERTO AG sono espressi in franchi svizzeri (CHF), e si intendono senza impegno, franco fabbrica (INCOTERMS 2010), esclusi imballaggi, costi di trasporto, supplementi per quantitativi minimi, assicurazione e IVA all'aliquota in vigore.

L'imposta sul fatturato viene indicata separatamente all'aliquota in vigore nel giorno di emissione della fattura. Le consegne avvengono sempre franco fabbrica.

4. Consegne, tempi di consegna e tempi di esecuzione della prestazione

I termini e le scadenze concordati alla stipula del contratto devono essere riportati per iscritto. Lo stesso vale per gli accordi e le modifiche successivi. Il rispetto di un termine di consegna presuppone il puntuale ricevimento di tutta la documentazione, i pezzi e le indicazioni che devono essere forniti dal committente/compratore/richiedente nonché la fornitura di tutte le prestazioni preliminari previste a carico del committente/compratore/richiedente dal contratto o dalla legislazione vigente. Qualora questi presupposti non siano rispettati, ciò si tradurrà in un corrispondente prolungamento del termine di consegna. Come giorno di consegna si considera il giorno nel quale la merce è pronta per il ritiro in conformità con la corrispondente notifica inviata al committente/compratore/richiedente. Se è stato concordato l'invio da parte nostra, come giorno di consegna si considera il giorno nel quale la merce viene affidata al corriere. Le irregolarità nella consegna o nel servizio causate da eventi di forza maggiore intervenuti dopo la stipula del contratto e divenuti di nostra conoscenza in assenza di colpa sempre in seguito alla stipula del contratto (p. es. anomalie di funzionamento impreviste, scioperi, serrate, difficoltà inevitabili nel reperimento dei materiali, e simili) non possono essere ritenute di nostra responsabilità. Qualora l'ostacolo alla consegna sia di natura transitoria, ciò provocherà un corrispondente prolungamento del termine di consegna o un differimento della data di esecuzione della prestazione. Al contrario, qualora l'evento di forza maggiore abbia come conseguenza un'incapacità permanente, sarà nostro diritto recedere dal contratto, completamente o in parte, per quanto riguarda le prestazioni ancora non erogate. In caso di ordini di consegna il cui adempimento è suddiviso in più consegne parziali, eventuali irregolarità di consegna subite da una consegna parziale non potranno dare origine ad alcuna rivendicazione circa le altre consegne parziali dello stesso ordine, a meno che il committente/compratore/richiedente sia in grado di dimostrare che il parziale adempimento del contratto sia per lui privo di rilevanza. Lo stesso vale qualora la consegna parziale abbia un'importanza trascurabile rispetto alla consegna totale. In caso di ordini di consegna il cui adempimento è suddiviso in più consegne parziali, è nostro diritto produrre immediatamente l'intera quantità dell'ordine. Eventuali richieste di modifica da parte del committente/compratore/richiedente espresse in seguito all'emissione della conferma d'ordine da parte nostra non potranno essere prese in considerazione. L'esecuzione di consegne parziali e prestazioni parziali, in misura ragionevole, costituisce un nostro diritto. Eventuali differenze inevitabili registrate nella quantità o nel risultato di produzione, fino al 10 % in più o in meno, devono essere accettate senza alcun adeguamento del prezzo d'acquisto.

5. Trasferimento del rischio

La consegna da parte nostra avviene a rischio e costo del committente/compratore/richiedente. Il rischio viene trasferito al committente/compratore/richiedente non appena la merce abbandona il nostro stabilimento o uno dei nostri magazzini esterni per la relativa spedizione. Qualora la spedizione subisca un ritardo o diventi impossibile per cause imputabili al committente/compratore/richiedente, il rischio verrà trasferito al committente/compratore/richiedente stesso nel giorno in cui è avvenuta la comunicazione della disponibilità per l'invio. Fatti salvi i diritti di cui al paragrafo 6, gli oggetti consegnati devono essere presi in carico dal committente/compratore/richiedente anche qualora essi presentino dei vizi.

6. Garanzia

Differenze o variazioni minime e/o trascurabili rispetto ai dati forniti nei cataloghi o rispetto alla merce consegnata in precedenza non possono essere considerate dei vizi. Le indicazioni da noi fornite su cataloghi, prospetti e listini prezzi in merito all'oggetto della consegna o della prestazione costituiscono esclusivamente descrizioni, caratterizzazioni e valori orientativi. La garanzia circa le caratteristiche del prodotto e l'esclusione di differenze che costituiscano consuetudine nel settore necessitano in ogni singolo caso dell'espresso accordo scritto. Per le merci da noi consegnate valgono gli obblighi in vigore nei singoli paesi in materia di controllo e reclamo. Eventuali vizi devono essere immediatamente notificati per iscritto dal committente/compratore/richiedente insieme a un'accurata descrizione, secondo le seguenti tempistiche: entro al massimo 1 settimana dal ricevimento della merce per i vizi riconoscibili ed entro al massimo 1 settimana dalla scoperta del vizio per i vizi occulti. Una volta scaduti i termini di reclamo o qualora siano intercorsi 24 mesi dal trasferimento del rischio, il diritto alla garanzia non potrà più essere esercitato. In caso di reclamo tempestivo e fondato, il nostro obbligo alla garanzia sarà limitato, a nostra scelta, al miglioramento dell'oggetto o alla consegna di un oggetto sostitutivo. Sia in caso di miglioramento sia in caso di nuova consegna, verranno sostituiti soltanto i pezzi che presentano un difetto nel materiale o nella lavorazione da noi eseguita. Qualora il miglioramento successivo o la nuova consegna non abbiano buon esito, il committente/compratore/richiedente potrà richiedere soltanto uno sconto sul corrispettivo o, a propria scelta, l'annullamento del contratto. Per quanto riguarda i diritti al risarcimento dei danni del committente/compratore/richiedente, valgono le disposizioni del paragrafo 7. Il committente/compratore/richiedente ha diritto a richiedere il risarcimento di eventuali danni conseguenti a vizi dell'oggetto solo nel caso di assenza di caratteristiche da noi espressamente garantite e solo qualora il rischio di un danno conseguente a vizi dell'oggetto sarebbe stato escluso se la caratteristica garantita fosse stata presente. E' esclusa qualsivoglia garanzia per i vizi provocati da: mancata osservanza o mancato rispetto delle istruzioni di montaggio e delle raccomandazioni circa l'installazione; uso negligente o improprio; altri impieghi o altri utilizzi della nostra merce o delle nostre prestazioni rispetto a quanto previsto dal contratto; uso di agenti forniti da terzi; o modifiche o lavori di manutenzione effettuati in maniera impropria dal committente/compratore/richiedente o da terzi senza il nostro preventivo consenso. In presenza di una fattispecie di esclusione della garanzia, il committente/compratore/richiedente avrà l'onere della prova del fatto che il vizio da lui reclamato non sia stato causato da un comportamento che implica tale esclusione della garanzia.

7. Diritto al risarcimento dei danni

Non rispondiamo di danni di qualsiasi natura non prevedibili al momento della stipula del contratto provocati dalla mancata consegna, o dalla consegna ritardata, o dalla violazione di altri obblighi del contratto, né per la violazione di diritti al momento della stipula del contratto, né per danni da uso non autorizzato. Questa disposizione non si applica in presenza di dolo o grave negligenza a nostro carico, in caso di incapacità iniziale alla fornitura della prestazione, in caso di violazione di un obbligo essenziale per l'adempimento delle finalità del contratto, o in caso di violazione di un obbligo di categoria cui è sottoposta la nostra azienda per la prevenzione di vizi di costruzione, fabbricazione o uso.

8. Riserva di proprietà

La merce rimane di nostra proprietà fino al saldo o, in caso di pagamento con cambiale o assegno, fino al momento dell'incasso dell'intero credito da noi vantato nei confronti del committente/compratore/richiedente, indipendentemente dal fondamento giuridico su cui tale credito poggi. Dovranno inoltre esserci fornite le garanzie illustrate a seguire; queste potranno essere da noi approvate su richiesta del compratore/richiedente e dovranno avere un importo superiore al credito di almeno 15 %. Le lavorazioni e i trattamenti da noi eseguiti in qualità di produttori non sono soggette a corrispettivo né associate ad alcun obbligo da parte nostra; pertanto i prodotti rimangono di nostra proprietà in qualsiasi momento e a qualsiasi punto della lavorazione. Il committente/compratore/richiedente custodisce la nostra proprietà a titolo gratuito. In caso di unione a o mescolamento con merci non di nostra proprietà da parte del committente/compratore/richiedente con una conseguente perdita della proprietà, le parti concordano sin d'ora che il diritto di comproprietà del committente/compratore/richiedente sulla nuova cosa viene trasferito a noi per un importo pari all'importo di fatturazione finale, calcolato in maniera proporzionale sul valore della nuova merce dopo la relativa lavorazione; in tal caso, la nuova proprietà verrà custodita dal committente/compratore/richiedente a titolo gratuito. Il committente/compratore/richiedente si impegna a custodire la nostra proprietà/comproprietà con la diligenza del buon commerciante e a proteggerla da deterioramento, diminuzione del valore o perdita, anche nei confronti dei suoi committenti/compratori/richiedenti. Nell'ambito delle proprie attività aziendali ordinarie, il committente/compratore/richiedente ha facoltà di lavorare e vendere la merce soggetta a riserva, purché egli non sia in mora. I crediti derivanti dalla vendita a terzi o basati su un altro fondamento giuridico legato alla merce soggetta a riserva, inclusi gli importi a saldo di qualsivoglia natura, vengono sin d'ora ceduti a noi nella loro interezza e inclusi tutti i diritti accessori, a titolo di precauzione. Autorizziamo il committente/compratore/richiedente, salvo revoca, a incassare a nome e per conto proprio i crediti a noi ceduti, con l'obbligo di versare a noi i relativi proventi alla scadenza dei nostri crediti. In caso di revoca di tale autorizzazione all'incasso, il committente/compratore/richiedente dovrà, su nostra richiesta, rendere di dominio pubblico la cessione di tali crediti e mettere a nostra disposizione tutte le informazioni e la documentazione del caso. La costituzione in pegno e il trasferimento di proprietà a titolo di garanzia della merce soggetta a riserva costituiscono pratiche non consentite. In caso di accesso di terzi alla merce soggetta a riserva, il committente/compratore/richiedente deve informare tali terzi del nostro diritto di proprietà, dandoci immediata notifica del fatto. Costi e danni sono a carico del committente/compratore/richiedente. In caso di comportamenti in violazione del contratto da parte del committente/compratore/richiedente con conseguenze non irrilevanti per il valore della merce in qualità di oggetto di garanzia, dopo un opportuno sollecito sarà nostro diritto rientrare in possesso della merce soggetta a riserva a spese del committente/compratore/richiedente stesso, il quale sarà tenuto alla restituzione. L'esercizio della riserva di proprietà così come il pignoramento della merce soggetta a riserva da parte nostra equivalgono a un recesso dal contratto.

9. Pagamento

Tutte le fatture devono essere pagate entro 20 giorni dalla data di fatturazione senza alcuna detrazione. Le commissioni bancarie sono a carico del committente/compratore/richiedente. Tutti i pagamenti devono essere effettuati direttamente a noi. I nostri rappresentanti o agenti non sono autorizzati all'incasso. In assenza di comunicazioni particolari da parte del committente/compratore/richiedente, tutti i pagamenti da noi ricevuti si intendono eseguiti a fronte della fattura in sospeso con la data più vecchia. Eventuali sconti concordati separatamente per iscritto, che vengono concessi solo se non vi sono fatture in arretrato, devono essere dedotti dall'importo lordo della fattura ovvero dalla somma del valore della merce, dei costi per le prestazioni accessorie e dell'IVA. Qualora il committente/compratore/richiedente si trovi in mora, dal momento di inizio della morosità saremo autorizzati a esigere, a titolo di risarcimento e senza l'onere della prova, interessi in ragione del 2 % in più del tasso di sconto in vigore più l'IVA all'aliquota di legge, tutto ciò fatta salva la nostra possibilità di rivendicare un ulteriore risarcimento danni di importo maggiore, in particolare al tasso d'interesse solitamente calcolato dalle banche di credito ordinario per i crediti in conto corrente in sospeso. Qualora il committente/compratore/richiedente non adempia con colpa i propri doveri di pagamento sarà nostro diritto richiedere il pagamento immediato dell'intero debito residuo o, a titolo di precauzione, la provvisoria restituzione della merce consegnata, anche in caso di accettazione da parte nostra di cambiali o assegni. Inoltre, per le merci ancora da consegnare siamo autorizzati a richiedere il pagamento anticipato o prestazioni di garanzia aggiuntive. Un pagamento si intende effettuato solo dal momento in cui noi possiamo disporre del relativo importo; i pagamenti tramite cambiale o assegno si intendono ricevuti solo dopo l'incasso definitivo. Tutti i costi connessi alla riscossione sono a carico del committente/compratore/richiedente. Non siamo responsabili per eventuali danni causati dalla presentazione di strumenti di pagamento in maniera non corretta nella forma o non tempestiva o da azioni di protesto, fatti salvi i casi in cui siano riscontrabili a nostro carico dolo o grave negligenza. A compensazione di nostri crediti nei confronti del committente/compratore/richiedente, questi potrà avanzare altri crediti solo se da noi non contestati o se accertati e passati in giudicato. L'esercizio di diritti di ritenzione è escluso. Ciò vale in particolare anche per i diritti e i crediti derivanti da diritti di garanzia.

10. Obbligo di segretezza

Fatto salvo per quanto diversamente ed espressamente concordato per iscritto, le informazioni di cui veniamo a conoscenza in relazione agli ordini non sono da ritenersi confidenziali. I dati messi a nostra disposizione nell'ambito della relazione contrattuale vengono archiviati ai sensi della legge sulla tutela della privacy di volta in volta applicabile.

11. Sostanze chimiche

I nostri prodotti chimici, quali ad esempio lubrificanti o sigillanti, sono destinati esclusivamente ad impieghi industriali da parte di committente/compratore/richiedente. Non devono essere forniti a privati e devono rimanere fuori dalla portata dei bambini

12. Protezione dei dati

L'azienda è autorizzata a trattare e utilizzare i dati raccolti nel quadro della conclusione del contratto per adempiere agli obblighi derivanti dal medesimo. L'azienda adotta i provvedimenti necessari alla salvaguardia dei dati secondo le disposizioni di legge. Il cliente si dichiara completamente d'accordo con la memorizzazione e il recupero dei suoi dati da parte dell'azienda ai sensi del contratto ed è consapevole che su ordine di tribunali e autorità l'azienda è tenuta e autorizzata a rendere note a questi o a terzi le informazioni del cliente. Se il cliente non ha espressamente negato il consenso, l'azienda è autorizzata a utilizzare i dati a fini di marketing e anche a inoltrarli a suoi partner a fini promozionali. I dati necessari per adempiere alla prestazione possono anche essere inoltrati a servizi associati incaricati o ad altri soggetti.

Si applica inoltre l'informativa sulla protezione dei dati. L'informativa sulla protezione dei dati è reperibile sul sito web di SERTO e EXMAR.

13. Parziale inefficacia

Anche in caso di inefficacia giuridica di singoli punti, il resto del contratto rimarrà valido per entrambe le parti.

Inoltre, qualora alcune delle precedenti condizioni siano singolarmente inefficaci o non applicabili per qualsiasi altra ragione, le altre disposizioni rimarranno valide. Una disposizione inefficace deve essere sostituita con una corrispondente norma del diritto dispositivo.

14. Diritto applicabile / foro competente

Il luogo d'adempimento è il luogo in cui ha sede lo stabilimento di consegna. Le parti contrattuali concordano l'applicazione del diritto materiale in vigore presso la sede del Fornitore. L'applicabilità della Convenzione ONU sulla Vendita Internazionale di Beni (WKR/CISG) è espressamente esclusa. Per possibili ed eventuali liti connesse al presente contratto, le parti concordano che la competenza spetta ai tribunali ordinari del luogo in cui ha sede il Fornitore. Il Fornitore è tuttavia autorizzato a procedere nei confronti del committente/compratore/richiedente nel luogo in cui esso ha sede.

 

(Versione 05/2018)